Marketing Technology Landscape

Scott Brinker e ChiefMartec hanno pubblicato il loro grafico annuale delle aziende MarTech. La lista è cresciuta di un altro 13,6% a 8.000 aziende. Tuttavia, il tasso di logoramento è stato dell’8,7%, dato che una società su dodici della lista dell’anno scorso è stata acquisita o piegata.

La categoria dei dati è cresciuta del 25,5% a 1.258 aziende. All’interno del raggruppamento dei dati, Governance, Compliance e Privacy sono aumentati del 68%. Altri sotto-segmenti con una rapida crescita includono Conversational Marketing e Chat (+70%), Progetti e Flusso di lavoro (+41%), Pubblicità e Promozione della stampa (+35%), e Video Marketing (+26%).

Mentre MarTech continua ad espandersi, Brinker sostiene che il settore ha una coda lunga con una o due dozzine di piattaforme che “dominano la quota di mercato globale”. Questi sono seguiti da alcune centinaia di leader di categoria, ciascuno con decine o centinaia di milioni di dollari di entrate.

Brinker sostiene che MarTech si è evoluto da suite a ecosistemi di piattaforme che cercano di sfruttare le capacità dei costruttori e degli imprenditori di long-tail, fornendo soluzioni di nicchia integrate nelle loro piattaforme. “La stabilità di una grande piattaforma come spina dorsale di uno stack di marketing aumentato con un insieme di applicazioni specializzate progettate per inserirsi profondamente in quella piattaforma è una combinazione potente. Una “soluzione puntuale” – che una volta era un’etichetta negativa – non è più una soluzione puntuale quando si integra perfettamente nella vostra piattaforma principale. Diventa parte del tessuto del vostro stack. Letteralmente: è una caratteristica, non un bug.”

“Allo stesso tempo, queste caratteristiche danno alle imprese long-tail Martech un certo grado di robustezza”, ha continuato Brinker. “Integrandosi profondamente con una grande piattaforma, superano le obiezioni degli acquirenti al software non integrato. Sfruttano gli effetti di rete con altre app integrate che possono beneficiare dei dati e dei servizi di ciascuna. E possono concentrare le loro energie di marketing e di vendita verso un pubblico ben definito – i clienti di quella piattaforma – spesso attraverso marketplace online gestiti espressamente per questo scopo.”

Questa logica viene replicata in categorie più nuove come il Sales Engagement. Outreach e SalesLoft hanno offerto ecosistemi di partner per diversi anni che aumentano le loro capacità e forniscono flessibilità alle loro offerte. Proprio come Salesforce ha acquisito aziende per estendere le sue capacità, SalesLoft ha acquisito partner (NoteNinja e Costello) per estendere le capacità principali. I fornitori più piccoli possono non offrire elenchi formali di applicazioni, ma di solito collaborano con alcuni fornitori best-of-breed in varie categorie (ad esempio LinkedIn SNAP, Vidyard, Drift, Zoominfo).

Ora, i dati di quest’anno sono stati raccolti prima che la pandemia di coronavirus esplodesse a livello globale nel marzo 2020. La domanda da elefante nella stanza, naturalmente, è quale impatto avrà questa crisi sull’industria Martech? Come sarà il panorama Martech nel 2021?

Scott Brinker, ChiefMartec

Brinker vede la pandemia come “più un colpo a breve termine che una morte a lungo termine” in quanto “sarà un momento difficile per i loro clienti”, con conseguente abbattimento dei fornitori più deboli. Certamente, la spesa delle imprese sarà ridotta a causa dell’incertezza economica. Brinker avverte anche che le operazioni di marketing saranno strette, affrontando le operazioni di crisi, e una riduzione dei finanziamenti VC aumenterà il rischio percepito del fornitore per le startup.

Ma la pandemia non è interamente negativa per le aziende MarTech. Sul lato positivo, le imprese “si orienteranno verso l’impegno / trasformazione digitale”, si concentreranno sul marketing delle prestazioni e beneficeranno di prodotti a basso prezzo legati agli ecosistemi delle piattaforme.

“Il mondo continuerà a diventare più digitale. Se non altro, questa crisi accelererà la motivazione delle aziende ad abbracciare le operazioni digitali e la customer experience digitale. Ed è qui che il MarTech prospera.”

Infine, Brinker ha notato un’analisi di mercato condotta da Luma Partners. Mentre l’S&P 500 è sceso del 25% nel primo trimestre, le aziende pubbliche MarTech sono scese solo dell’8%. Questo lieve calo è un indicatore che MarTech è visto più favorevolmente dal mercato rispetto ad altre categorie (e molto meglio di AdTech, che è sceso del 32%).

  • 2019 Chief MarTech Analysis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.