Origine e tradizione degli orecchini

Gli orecchini erano usati dalle popolazioni antiche come simbolo di ricchezza, ma si diffusero anche tra le tribù nomadi di diverse origini. In passato, gli orecchini erano considerati portafortuna, o indossati per scopi pratici o come ornamento. Attualmente, il grande valore degli orecchini risiede nella loro bellezza oltre che nella loro tradizione.

I gioielli, impreziositi da gemme e materiali preziosi, hanno sempre avuto una funzione ornamentale, affascinante per il loro valore e capacità di valorizzare ogni sguardo. Tuttavia, la bellezza dei gioielli dipende anche dalla loro origine e dalla tradizione che li ha portati ad essere preziosi. Anche se l’anello sembra essere la “punta di diamante” del settore gioielleria, c’è un tipo di gioiello che ha origini molto antiche e affascinanti: gli amati e desiderati orecchini.
Gli orecchini sono ornamenti usati da tutte le popolazioni e hanno avuto origine nell’età del bronzo. Anche se attualmente gli orecchini sono principalmente per le donne, questo gioiello si diffuse in Egitto come ornamento maschile, costituito da una piastra con catene. Era molto apprezzato e poteva simboleggiare un alto status sociale. Dal periodo ellenico, gli orecchini cominciarono ad attrarre un pubblico più ampio e meno ricco, poiché divennero ornamenti abituali per le tribù nomadi.

Dall’inizio del Medioevo, gli orecchini acquisirono più valore, con gemme incastonate o perle a goccia, e cominciarono ad essere considerati propriamente come gioielli femminili. Le gemme incastonate erano gemme colorate maschili, mentre i diamanti iniziarono ad essere montati negli orecchini verso la fine del XVIII secolo, quando gli orecchini di diamanti divennero un must, destinato ad essere tale per sempre.

Al tempo stesso, l’orecchino pendente era il modello più apprezzato fin dal Rinascimento e, attualmente, è sicuramente amato e desiderato per valorizzare i look eleganti, per occasioni importanti. Tuttavia, nuovi modelli più piccoli e punti luce sono stati aggiunti agli orecchini più vistosi, con un tocco innovativo di glamour quotidiano.

L’amore per gli orecchini non è solo una questione di moda, ma è anche legato a simboli e significati speciali. Si sa che in diverse tribù dell’Africa centrale, alle donne piace indossare grandi orecchini, simili a quelli a spina, come simboli di seduzione, sessualità e femminilità. Inoltre, si crede che gli orecchini possano proteggere le giovani ragazze dal male e nel Mali, per esempio, le madri di solito mettono diciotto orecchini nelle orecchie delle loro figlie prima del loro matrimonio, per combattere possibili cattiverie.

Tuttavia, è noto che gli orecchini non sono solo ornamenti femminili, ma anche maschili. Molti uomini portano un orecchino, in metallo o con piccole gemme, ma non è solo una questione di stranezza o novità, poiché questa tradizione ha origini antiche.

Al tempo dei faraoni l’orecchino era un gioiello maschile e questa usanza fu popolare anche negli anni successivi, passando per il XVI secolo e fino ai giorni nostri, anche se con concezioni diverse. Mentre attualmente gli uomini indossano orecchini come simbolo di stili speciali e particolari, in passato questo ornamento maschile aveva significati profondi e poteva simboleggiare anche l’amore. In un famoso ritratto di William Shakespeare, lo scrittore ha un orecchino all’orecchio sinistro e, a quel tempo, indossare un solo orecchino poteva rappresentare un portafortuna, proteggendo l’amore tra una donna e un uomo che possedevano gli stessi orecchini.

I nobili e i poeti non erano gli unici uomini che portavano orecchini. Personaggi più eccentrici e leggendari avevano gli orecchini, plasmando le idee della moda moderna. I marinai, per esempio, portavano un orecchino perché credevano che il piercing alle ere potesse migliorare la loro vista, aiutandoli a diventare degli osservatori. Anche ai leggendari pirati piacevano gli orecchini, virili per usi pratici: infatti, considerando il rischio di morire durante le loro avventure, i pirati consideravano gli orecchini come ricompensa adatta a chi li avrebbe seppelliti.

Così, gli orecchini nascono nei tempi antichi e si sono evoluti, da simboli di ricchezza a costume tribale. Hanno affascinato tutte le donne come icone femminili, ma anche gli uomini, sia nobili, artisti e pirati. Orecchini pendenti, a goccia o piccoli, nonostante il modello sono destinati ad essere ornamenti amati e desiderati che, dopo aver percorso i sette mari, arricchiranno le nostre giornate con glamour ed eleganza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.